Cerca
  • Admin

Omologa Piano del Consumatore, Trib. Napoli 14/10/2019

Il debitore sovraindebitato, nel caso di specie, era debitore verso la banca per il mutuo ipotecario sulla sua abitazione principale, verso una finanziaria per un prestito personale e verso il Comune per imposte arretrate. Lo stato di sovraindebitamento, accertato dall'OCC risultava causato da fattori non direttamente dipendenti dal richiedente, ma da cause impreviste, soprattutto dalle inadempienze dell'ex coniuge verso debiti contratti in precedenza.

Il Giudice innanzi tutto sospende la procedura esecutiva che pendeva sull'immobile ipotecato dalla banca, poi omologa il piano del consumatore presentato accettando la proposta di rientro in 160 mesi. La proposta prevedeva il pagamento del 100% del debito ipotecario e delle spese di procedura, e del 60% dei restanti debiti. Nella proposta era inclusa anche la garanzia della figlia della richiedente, lavoratrice dipendente.

Nel caso specifico quindi il Giudice, a tutela della possibilità del debitore di esdebitarsi, permette a quest'ultimo di non perdere il possesso della prima casa, concedendogli un rientro in tempi simili a quelli della durata originaria dell'ammortamento del mutuo ipotecario. Per contro tutela anche il creditore permettendogli di ricevere un rientro non inferiore al valore di realizzo nel caso di vendita dell'immobile all'asta.



Sede legale

Torino TO 10137

via Tripoli 151 c

 

T. 39 011 18866440

mail: info@azzeradebiti.com

pec: atub@pec.it

presso:

ATUB associazione consumatori

  • Facebook
  • Twitter
  • YouTube
Compila il Form per richiedere informazioni senza impegno

Copyright 2019 A t u b, diritti riservati  I  P.I. C.F. 97786780011

I contenuti del sito hanno carattere informativo generale, non sono trasferibili al singolo caso se non a seguito di specifica valutazione di merito